Il vostro spazzolino è in regola?

In questi anni di denti bianchi e di come ottenere un sorriso fresco e smaliante ne ho parlato più volte – E continuo a sostenere che una buona igiene orale sia alla base di ogni segreto di bellezza. Tra le pagine di questo blog potete quindi trovare consigli su dentifrici, spazzolini e abitudini per regalarvi un sorriso da star.

Questa volta vorrei affrontare l’argomento da un altro punto di vista. Parliamo di come prendersi cura del proprio spazzolino da denti. Le domande non mancano: Quale scegliere? È meglio manuale o elettrico? E quante volte è necessario cambiarlo? Esistono regole per una corretta manutenzione?

prodotto-oralcare-ottobre2018

Molti di voi prediligeranno lo spazzolino manuale, altri quello elettrico. Io ad esempio appartengo a quest’ultima categoria, perché il rapido movimento roto-oscillante è in generale considerato più efficace nella rimozione della placca. La cura del mio sorriso quindi l’ho affidata a Oral-B Genius per ottenere il massimo risultato con un minimo sforzo. Specialmente alla mattina quando mi trascino in bagno e ho appena la forza sufficiente per sollevare lo spazzolino. Oral-B Genius inoltre ha un rilevatore di posizione che aiuta a non trascurare alcuna area della bocca e un sistema di controllo di pressione sulle gengive.

E proprio la maggiore o minore pressione durante la pulizia può influire sulla salute delle vostre gengive. Se applicate troppa pressione infatti lo spazzolino rallenta il suo movimento per proteggere la saluta dei vostri denti e gengive. Ecco quindi che un sistema di controllo di pressione vi garantisce una pulizia efficace e allo stesso tempo delicato.

Anche la scelta delle setole ha la sua importanza. In condizioni normali, setole di media durezza sarebbero quello da preferire, ma in caso di problemi orali è meglio seguire i consigli del proprio dentista. Di recente io sto usando Oral-B Genius in accoppiata con la testina Oral-B 3D White, una specie di coppetta lucidante che rimuove delicatamente le macchie per un effetto più bianco. Tutto sempre con il minimo dello sforzo.

Ed ora, ecco alcuni consigli base per mantenere in salute il vostro spazzolino, e quindi la vostra bocca:

  • Dopo l’utilizzo lasciatelo asciugare all’aria. Chiuderlo immediatamente nell’astuccio o nel cappuccio favorisce la proliferazione di microorganismi.
  • In viaggio o durante gli spostamenti invece è meglio utilizzare una custodia protettiva, per evitare che le setole di deformino o sporchino. Appena arrivati a destinazione, rimettetelo all’aria.
  • Dopo ogni utilizzo sciacquarlo bene sotto l’acqua corrente per rimuovere residui di dentifricio… e altro.
  • Mai condividerlo (ça va sans dire) ed evitare che le setole del vostro tocchino spazzolini altrui.

Se invece volete qualche consiglio in più su come riaccendere il bianco dei vostri denti, ecco qui un articolo interessante di Victoria50:

www.victoria50.it

125