PERLAX Fresh Ice Gel, il dentifricio vegano esiste.

Mi è arrivato un video molto carino sul dentifricio PERLAX e sulla questione vegana. Che siate favorevoli o contrari alla dieta senza derivati animali non importa; quello che mi ha fatto sorridere è il fattore “fai-da-te” che risiede in ognuno di noi. Tralasciando la cucina, dove il “cucinato con le nostre manine” vince a mani basse, l’ironia del “fai-da-te” sta nella nostra presunzione di improvvisarci stilisti, pittori, calzolai, dottori, gioiellieri, chimici, profumieri e così via, con risultati il più delle volte orribili.

  • Care amiche è giunto il momento di confessarvi che ogni volta postate i vostri orrendi manufatti su Facebook provo un po’ di pena per voi -

Ma tornando alla questione vegana, o alle diete “senza”, capisco quanto sia difficile trovare sul mercato prodotti che rispondano perfettamente alle nostre esigenze, che siano affidabili e che non ci facciano rimpiangere i soldi spesi. Ma a tutto c’è un limite; e per quanto riguarda l’igiene, il “fai-da-te” lo ritengo inammissibile, proprio per via dell’igiene; specialmente per quei prodotti che entrano in contatto con l’acqua e quindi deperiscono velocemente. Perciò, e per favore: saponi, detergenti e dentifrici andate a comprarli in negozio. Basta leggere le etichette e sarete sicuri che il prodotto ha superato i necessari controlli a tutela del consumatore.

prodotti-perlax

Ad esempio, il dentifricio PERLAX Fresh Ice Gel, oltre a liberare il bianco naturale (senza graffiare, rovinare o abradere lo smalto dei denti) e ad aiutarci a mantenere una bocca sana, sono certificati VeganOK, il più diffuso standard etico al mondo che garantisce al consumatore l’assenza di parti di origine animale in ogni genere di prodotto. Quindi potete stare tranquilli, mettere via pentolini, mestoli e alambicchi, e correre nel punto vendita Acqua&Sapone più vicino a voi: il dentifricio vegano esiste davvero!

N.B. Tutti i prodotti Perlax hanno una formulazione con il 99% di ingredienti di origine naturale.

- P.S. Questo è un messaggio privato per Anita: quando parlavo di cucinare in casa non mi riferivo a te. Tu continua pure a comprare le cene in rosticceria per favore.-

130