The WOW effect.

«Che vergogna quando arrivò l’idraulico… Io lì, tutta nuda nella vasca e non avevo lo smalto sulle unghie!» (Marilyn Monroe, Quando la moglie è in vacanza, 1955)

Ah Marylin, quanto avevi ragione. Ora, non c’è bisogno di ritrovarsi in situazioni estreme come quella narrata nel celeberrimo film di Billy Wilder, ma se le mani non sono propriamente curate, le unghie lasceranno trasparire una certa trascuratezza. E non bastano acconciature perfette, scarpe costosissime e vestiti brandizzati, ricordiamoci che le mani sono il primo biglietto da visita. Sì essere una donna è un duro lavoro e richiede un impegno costante.

Ma è vero che non c’è sempre tempo di passare dalla manicure. A questo proposito arriva in nostro soccorso Scholl e l’innovativo Velvet Smooth Kit Elettronico Nail Care.

Ok, il nome del prodotto è un po’ lungo e sembra uno scioglilingua ma Velvet Smooth Kit Elettronico Nail Care è il dispositivo elettronico che lima, leviga e lucida per una mani-pedi impeccabile e “a portata di mano”. In tre semplici operazioni avremo mani e piedi con unghie brillanti, dall’aspetto sano e naturale e senza bisogno di aggiungere lo smalto trasparente. Grazie anche a: l’Olio Nutriente per Unghie e Cuticole che completa il trattamento.

Sono sicura che Marylin ne sarebbe stata entusiasta.

scholl-prodotto

Ma come si usa?

All’interno del Kit si trovano 3 lime intercambiabili con un numero su ogni lima. Basta seguire l’ordine:

  • Lima 1: regola e perfeziona la lunghezza delle unghie delicatamente, aiutando a prevenirne il danneggiamento.
  • Lima 2: elimina imperfezioni e rigature sulla superficie dell’unghia. Mi raccomando, non levigate ogni unghia per più di 15 secondi ogni due settimane!
  • Lima 3: rende le unghie splendenti e naturalmente brillanti in un attimo. Se volete un effetto scintillante, applicate una leggera pressione. Potete ripetere l’azione ogni volta che desiderate.

Tutto chiaro no? Ora vado a farmi la manicure che stasera io e il Jappo usciamo a cena con i suoi amici… e le donne Giapponesi sembrano sempre uscite dalla fabbrica delle bambole!

139