Il piccolo chalet dell’orrore.

Finite le vacanze non è detto che sia finito anche il divertimento. O almeno così pensavo. Il week-end scorso io e il Giapponese dagli occhi lunghi ci siamo regalati un piccolo extra fuori porta, un week-end tra i boschi tanto per non vivere il rientro con quell’amara sensazione di “fine dei giochi”. Sulla carta era tutto perfetto, una casetta ai piedi della montagna con un prato verde davanti e un boschetto alle spalle che si arrampica su fino a perdersi tra le rocce. Se vi state immaginando la casetta di Heidi non siete lontani da quello che mi aspettavo di trovare. E invece…

Aperta la porta ci troviamo davanti il piccolo chalet dell’orrore con una cucina incrostata di unto, i pavimenti con vari strati di polvere e altro unto (manco ci fosse stata la fiera del fritto in quella casa) e non vi dico in che stato era il bagno.

Mentre chiamo e litigo con l’agenzia e la mando anche un po’ a quel paese, vedo il Giapponese dagli occhi lunghi che prende su e a quel paese ci va davvero. Il paese è una piccola frazioncina a pochi chilometri con tre negozi, un ristorante, la posta e qualche casa intorno a una piazza. Mi siede sul prato (più pulito del pavimento) e continuo la mia battaglia con l’agenzia. Dopo poco, lui torna con buste piene di prodotti per la casa: sgrassatore, spray per vetri e bagno, detergente per  pavimenti e piatti, e con fare deciso da samurai in missione punta dritto alla porta. Sbatto giù il telefono e lo seguo in casa ma lui mi rispedisce fuori con un sonoro “no-no, faccio io!”

vert_prodotti

Do una sbirciata ai prodotti, Sono tutti Ecodetergenti della linea Vert di Chanteclair, creati nel rispetto dell’ambiente. Sono infatti creati con il 100% di tensioattivi di origine vegetale ottenuti da fonti rinnovabili e sostenibili, completamente biodegradabili, e sono per di più ipoalllergenici. Insomma con questi prodotti posso stare sicura: sicura della ben nota qualità Chanteclair, sicura del risultato e sicura del ridotto impatto ambientale dei prodotti. Lascio tutto nelle mani del Giapponese bello e di Chanteclair VERT. Mi metto a rimirar le prime stelle che si affacciano al tramonto…

Dopo un paio di ore mi è finalmente concesso l’ingresso in casa, ad accogliermi sulla porta un gradevole profumo ai fiori di melo; mi guardo intorno e tutto risplende di pulito, non c’è traccia di unto e lo chalet dell’orrore si è trasformato nel “nido d’amore” che ci aspettavamo.

Grazie mon amour per aver preso in mano la situazione e grazie Chanteclair VERT per aver salvato il nostro week-end.

 

E per voi che state leggendo vi consiglio di provare anche gli Ecodetergenti per il BUCATO e i prodotti specifici per i BEBÉ se siete delle neo-mamme.

136