Puff-Puff: Maybelline Dream Cushion

Nell’ultimo post vi avevo parlato della Corea e dell’ossessione delle donne coreane per il beauty e il make-up. La Corea, seguita dal Giappone, è infatti la patria delle tecnologie più all’avanguardia in fatto di make-up. Il cushion è il fondotinta più consolidato tra le donne dell’Asia, perché ha una texture leggera ma coprente, e che lascia respirare la pelle. Vivendo parte della mia vita in Asia, il confronto con le loro pelli radiose e trucchi impeccabili è decisamente inevitabile. Il cushion è quindi diventato la mia arma di bellezza per “combattere” alla pari.

L’anno scorso ve ne avevo già parlato, il cushion è la spugnetta imbevuta di fondotinta liquido da picchiettare sulla propria pelle con l’apposito applicatore, che lascia respirare la pelle.

dream-cushion-prodotto

Quest’anno vi voglio parlare del fondotina Maybelline Dream Cushion, perché me ne sono letteralmente innamorata. La sua copertura risulta impalpabile e la pelle rimane vellutata, le piccole imperfezioni coperte e il risultato è davvero naturale. Non quell’orribile cake effect di molti fondotinta retrò.

Il formato compatto della confezione è un piccolo scrigno da portare sempre con me, per eventuali ritocchi a fine giornata. E io infatti ce l’ho sempre in borsetta, perché tra l’altro, da questa parte di mondo, è ritenuto volgare/maleducato uscire senza trucco…

Ma come si ottiene una base perfetta con Maybelline Dream Cushion?

  1. Appoggia con delicatezza l’applicatore alla spugnetta imbevuta: la quantità perfetta di prodotto verrà subito rilasciata.
  2. Picchietta il fondotinta sul viso con l’applicatore, partendo dal centro del volto verso l’esterno.
  3. Insisti di più sulle zone che necessitano di maggiore copertura.
  4. Sfuma bene il prodotto verso il collo in modo da ottenere un risultato naturale.

Semplice no? puff-puff e il gioco è fatto.

133