Gambe all’aria

Tutte abbiamo un’amica, quell’amica che ci sembra sempre perfetta, fastidiosamente “pettinata”: unghie laccate, trucco mai eccessivo, vestiti che sembrano sempre freschi di lavanderia anche a fine giornata. E un tutte segretamente la odiamo anche un po’.

Bene, l’altro giorno tra una chiacchiera e l’altra è venuta a galla la vera verità, i piccoli segreti nell’armadio o più precisamente sotto i collant coprenti invernali. Anche lei, in questo caso la mia amica Silvia, come tutte ha un punto debole. Il timore per la ceretta per il dolore conseguente. Ecco perché d’inverno la si vede sempre con calze 200 denari… mettiamola così, diciamo che anche lei sotto-sotto si lascia un po’ andare.

interna-ceretta

Lo so lo strappo fa male, i rimedi casalinghi con le strisce producono più disordine che altro e i risultati non sono mai ottimali e non c’è sempre tempo di correre dall’estetista. Lo so, cara Silvia, non c’è bisogno che ti giustifichi. Ma se d’inverno riesci camuffare questa tua trascuratezza; d’estate fa caldo, le gambe vogliono stare fuori all’aria.

Ti tocca soffrire. Oppure no…

La soluzione c’è: Spawax di Veet è la cera magica a caldo che non richiede l’uso delle strisce ed è pronta in 30 minuti. Il suo scaldacera mantiene la temperatura a lungo e ci libera dalla frustrazione di dover correre in giro per casa con pentolini roventi. L’aroma al giglio viola e fico è dolce e gradevole e richiama le atmosfere di una vera spa.

L’applicazione poi è davvero elementare, basta prendere la cera con la spatola in dotazione e applicarne uno strato dello stesso spessore di una buccia d’arancia in direzione della crescita del pelo, attendere tra i 30 e 60 secondi, afferrare l’estremità più spessa della cera e tirare con fermezza in direzione contraria alla crescita del pelo. Voilà, gambe lisce senza danni e senza dolore.

Per tutte quelle che come me prediligono la ceretta a caldo Spawax di Veet è come la manna dal cielo.

Ma ora la domanda è una sola:

veet-spawax-pack

 “faccio la brava amica e regalo a Silvia un Veet Spawax o aspetto che soffra ancora un po’?…”

143